Maurizio De Giovanni – Dodici rose a Settembre

Maurizio De Giovanni – Dodici rose a Settembre

  2019

Lo scrittore napoletano è molto prolifico. Terminata la serie che aveva come protagonista il commissario Ricciardi ha iniziato una serie che vede Sara come protagonista di storie sempre ambientate a Napoli. In questo libro appare invece un’altra figura femminile, l’assistente sociale Mina che si troverà dapprima implicata in un caso di violenza domestica con rocamboleschi inseguimenti e altrettanto improbabili conclusioni e inoltre sarà, a sua insaputa, presa di mira da un omicida che, prima di uccidere, manda dodici rose rosse al malcapitato di turno. Le due storie sono un po’ fumose, i personaggi hanno caratteristiche un po’ troppo evidenti, quasi fumettistiche. L’ironia dello scrittore è soprattutto rivolta al prosperoso seno della protagonista che è fatto oggetto di sguardi e battute praticamente per l’intero arco del racconto. Se questo vuol essere un altro filone da sviluppare la strada è tutta in salita in quanto la storia latita e le forme di Mina sono già svelate e messe in bella mostra per tutto il libro. Inoltre, dietro le quinte, la figura della madre acida e rompicoglioni, è anch’essa difficile da portare avanti. Un libro di facile lettura che a volte fa sorridere, altre un po’ irritare.

Voto: 2.5/5

Precedente Laura Lippman - Il macellaio di Butchers hill Successivo Jeremy Rifkin - Green new deal

Lascia un commento