The black keys – Dropout boogie

The black keys – Dropout boogie

2022

Eh, sì, Dan Auerbach e Patrick carney ci abituano bene, dopo il blues del delta ecco un altro album con radici blues e folk col sound fresco e vivace degli esordi. Si parte col travolgente “Wild child” per passare al rythm’n’blues di “How long” e “It Ain’t Over” e sentire il rock’n’roll sudista di “Burn The Damn Thing Down”. Sopra le righe “Good love” e “Happiness” mentre “How long” rappresenta una pausa nel ritmo dell’album. L’unico neo dell’album, un commento che si sente spesso, è la mancanza di originalità, quel ripescare nel passato senza cercare di rimodulare quei suoni, una critica che comunque si smorza di fronte all’enorme vitalità dei brani dell’album.

Voto: 3.5/5

Precedente Willie Peyote – Pornostalgia Successivo Florence + the Machine - Dance Fever