Maneskin – Teatro d’ira – Vol. I

Maneskin – Teatro d’ira – Vol. I

2021

Non mi è piaciuta la partecipazione a Sanremo, penso sempre che tanti gruppi dovrebbero avere un’opportunità senza dover scegliere Sanremo o qualche talent. Non mi è piaciuto nemmeno che abbiano cambiato il testo della loro canzone per poter partecipare all’Eurovision (dove hanno vinto). Detto questo, aggiungo che in tanti c’è questa forma di invidia/gelosia per dove sono arrivati e quindi tutti ad essere contro o pro Maneskin. Togliamoci tutti questi pensieri e guardiamo all’album e alla musica: è rock e di questi tempi è una buona cosa. Dell’album preferisco le canzoni in italiano tranne “In nome del padre” infarcito di volgarità. I brani migliori: “Coraline”, “la paura del buio”, “vent’anni”. La musica spesso è il riassunto di cose già sentite, hanno la forza dei vent’anni e anche l’energia, un patrimonio da gestire e sviluppare senza scadere. Forza.

Voto: 3/5

Precedente Elizabeth Acevedo - Poet x Successivo Ilaria Tuti – Luce della notte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.